Vai a sottomenu e altri contenuti

Verifica di assoggettabilità a VAS degli strumenti urbanistici

Sono sottoposti a verifica di assoggettabilità, ai sensi dell'art. 6, commi 3 e 3-bis del D.Lgs. 152/2006, e ss. mm. ii., le modifiche minori ai piani, i piani e i programmi che determinano l'uso di piccole aree, nonché in generale i piani e programmi che definiscono il quadro di riferimento per l'autorizzazione dei progetti e che possono determinare effetti significativi sull'ambiente. Inoltre, alla luce delle indicazioni previste nella norma nazionale, devono essere sottoposti a verifica di assoggettabilità anche gli strumenti attuativi e gli accordi di programma.

La Provincia esprime la propria valutazione tramite l'adozione di determina dirigenziale. L'adozione del Piano o programma è di competenza degli enti proponenti.

(data ultimo aggiornamento 29/06/2020)

Requisiti

Il procedimento è avviato con istanza dei Comuni

Costi

Nessuno

Normativa

Direttiva 2001/42/CE concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull'ambiente


D.Lgs. n. 152 del 3 aprile 2006, Norme in materia ambientale, integrato e modificato dal D.Lgs. 29 giugno 2010, n. 128


Linee guida regionali per la Valutazione Ambientale Strategica dei Piani Urbanistici Comunali allegate alla Delibera di Giunta Regionale n. 44/51 del 14 dicembre 2010


Legge Regionale 11 gennaio 2019, n. 1 ''Legge di semplificazione 2018'' di modifica della L.R. 45/1989


Deliberazione della Giunta Regionale n. 5/48 del 29/01/2019 ''Atto di indirizzo ai sensi dell'art. 21, comma 2, della legge, in ordine ai procedimenti di approvazione degli atti di governo del territorio''

Documenti da presentare

Rapporto preliminare redatto ai sensi dell'art. 12 del D. Lgs 152/2006

Termini per la presentazione

Procedimento ad istanza dei Comuni. Il rapporto preliminare deve essere allegato all'istanza

Incaricato

Settore Amministrativo: Resp. provvedimento finale Dirigente dott.ssa Cecilia Sotgiu - Resp procedimento dott.ssa L. Patrizia Sanna - Resp. Tecnico Ing. M. Grazia Selis

Tempi interni

30 giorni + 60 giorni per istruttoria, fase di valutazione e degli esiti della consultazione dei soggetti competenti e adozione provvedimento finale

Tempi esterni

30 giorni dalla richiesta di parere ai soggetti competenti

Tempi complessivi

90 giorni dalla trasmissione del rapporto preliminare (No silenzio assenso)

Termini e modalità di ricorso

Ricorso giurisdizionale al T.A.R. entro 60 giorni dalla notifica, comunicazione o pubblicazione del provvedimento
Ricorso Straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni dalla notifica, comunicazione o pubblciazione del provvedimento
 
Potere sostitutivo in caso di inerzia attribuito al Segretario Generale:
Dott. Giovanni Basolu Tel. 0784238652 Mail: giovanni.basolu@provincia.nuoro.it
 

Note


A CHI RIVOLGERSI:
Dott.ssa Cecilia Sotgiu 0784/238742 cecilia.sotgiu@provincia.nuoro.it
Dott.ssa Patriza Sanna 0784/238645 patrizia.sanna@provincia.nuoro.it
Ing. Maria Grazia Selis 0784/238662 mariagrazia.selis@provincia.nuoro.it

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto