Vai a sottomenu e altri contenuti

Ufficio Espropriazioni

Informazioni

Responsabile: Dott.ssa Cecilia M. G. Sotgiu (Dirigente)

Indirizzo: Piazza Italia 22, 08100 Nuoro (NU)

Telefono: 0784238742  

Fax: 0784 - 33325

Email: cecilia.sotgiu@provincia.nuoro.it

PEC: protocollo@pec.provincia.nuoro.it-

Orario: Dal lunedi al venerdi 7:30 - 14:00 martedi 15:00 - 18:30

-

Risorse incaricate dell'ufficio
Nominativo Telefono E-mail
Dott.ssa Angela Piredda 0784 238 688 angela.piredda@provincia.nuoro.it

ATTIVITA' : Cura tutti i procedimenti espropriativi promossi dalla Provincia di Nuoro

Descrizione del procedimento espropriativo
L'espropriazione è l'istituto giuridico in base al quale un soggetto, previo pagamento di una giusta indennità, viene privato, in tutto o in parte, di un immobile di sua proprietà per una causa di pubblico interesse legalmente dichiarata.
L'atto di espropriazione ha quindi per effetto il trasferimento coattivo per ragioni di pubblico interesse della proprietà o di un altro diritto reale, dal privato alla Pubblica Amministrazione, con la conseguente conversione del diritto reale dell'espropriato in un credito ad una somma di denaro a titolo di indennità.
Il procedimento espropriativo in senso stretto è avviato a seguito delle fasi di imposizione del vincolo preordinato all'esproprio e di dichiarazione di pubblica utilità e riguarda la determinazione dell'indennità in via definitiva e la fase finale di emissione del decreto di esproprio e immissione in possesso del bene.
Per ogni fase del procedimento, è prevista la partecipazione degli interessati i quali, di volta in volta, vengono avvisati tramite comunicazione personale, ovvero tramite pubblicità diffusa nei modi previsti dalla legge, in maniera da poter interagire con l'Autorità espropriante potendo formulare le proprie osservazioni.
In ogni fase della procedura, a partire dalla dichiarazione di pubblica utilità e fino alla esecuzione del decreto di esproprio - che avviene con la materiale occupazione del bene interessato dalla procedura - può essere esercitato il diritto di stipulare col soggetto beneficiario dell'espropriazione, l'atto di cessione volontaria del bene o della sua quota di proprietà; in tal caso il vantaggio per il soggetto espropriando è la maggiorazione dell'indennità base prevista per ogni singola area, con una più rapida procedura per la riscossione, e per l'Autorità espropriante una più celere conclusione del procedimento.

Retrocessione immobili espropriati

Qualora residuino aree non utilizzate per l'esecuzione dell'opera pubblica, il proprietario originario ha la facoltà di ottenere la retrocessione, che si configura come parziale o totale (decorsi inutilmente dieci anni dall'esecuzione del decreto di esproprio). La retrocessione può essere disposta con atto dell'Ente espropriante o con accordo tra le parti, previo accertamento della decadenza della pubblica utilità e pagamento di un corrispettivo da parte del privato. Il Comune dove è situato l'immobile è titolare di un diritto di prelazione.

Competenze dell'Ufficio
Cura i procedimenti espropriativi promossi dalla Provincia di Nuoro, ai sensi del D.P.R. 327/2001.
Gestisce e cura i procedimenti pendenti dell'Amministrazione Provinciale, promossi ai sensi della L. 865/1971 e L.R. 27/1985
Norme
D.P.R. 327/2001 e successive modificazioni e integrazioni e L.R. 27/2003, per i procedimenti per i quali la pubblica utilità è stata dichiarata dopo il 30.6.2003.
Legge 2359/1865, titolo secondo della Legge 865/1971 e L.R. 11/1981, per i procedimenti per i quali la pubblica utilità è stata dichiarata prima del 30.6.2003.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto