Vai a sottomenu e altri contenuti

Competizioni sportive su strada

PAGINA IN AGGIORNAMENTO.

Le manifestazioni sportive a carattere agonistico sono quelle che comportano lo svolgersi di una gara intesa come competizione tra due o più concorrenti o squadre impegnate a superarsi vicendevolmente e in cui è prevista la determinazione di una classifica.

Queste manifestazioni possono essere suddivise in due macrocategorie:

  • competizioni sportive non motoristiche (atletiche, ciclistiche, con animali o con veicoli a trazione animale).
  • competizioni sportive motoristiche (auto e moto antiche o moderne).

Competenza territoriale al rilascio dell'autorizzazione.

In Sardegna la competenza al rilascio delle autorizzazioni per competizioni sportive su strada (con o senza veicoli a motore), la cui disciplina è contenuta nell'art. 9 del Nuovo Codice della Strada, è stata trasferita dalla Regione agli Enti locali (Province e Comuni) con la LR 9/2006.

Nell'autorizzazione sono dettate le prescrizioni alle quali le gare sono subordinate (rivolte innanzitutto agli organizzatori, che con la richiesta di rilascio dell'autorizzazione si impegnano a rispettarle): norme di comportamento durante la corsa, percorsi da seguire, obblighi di predisposizione di ripari per gli spettatori, ecc. Il mancato rispetto di queste prescrizioni, salvo le responsabilità civili o penali per eventuali incidenti stradali che ne derivano, costituisce illecito amministrativo con le sanzioni previste dall'art. 9 del Nuovo Codice della Strada.

Il rilascio dell'autorizzazione spetta:

  • al Comune per competizioni che si svolgono esclusivamente sul proprio territorio, previo nulla osta degli Enti proprietari delle strade su cui si svolge la gara;
  • alla Provincia per competizioni che si svolgono sul proprio territorio e/o sulle sue strade, e che interessino strade di due o più Enti. Nel caso in cui il percorso interessi più Province appartenenti a una o più Regioni, la domanda deve essere inviata a tutte le Province interessate le quali, autonomamente, rilasceranno l'autorizzazione valida per il territorio di propria competenza.

In caso di più Enti coinvolti, la Provincia deve acquisire preventivamente il loro nulla osta (art. 9, comma 2 del Nuovo codice della strada). A tal fine gli organizzatori dovranno inoltrare copia della domanda ai Comuni interessati (per le strade comunali e/o correnti nei rispettivi territori) o all'A.N.A.S. (per le strade statali). In caso di inerzia degli Enti coinvolti il nulla osta si intende acquisito per il principio del silenzio assenso ai sensi della Legge 241/1990.

Il trasferimento di competenze attuato con la Legge Regionale 9/2006 (''Conferimento di funzioni e compiti agli enti locali'') riguarda le sole funzioni amministrative, mentre restano invariate le attribuzioni delle altre Autorità statali per la valutazione in merito all'ordine pubblico, alla sicurezza del pubblico e alla regolarità della circolazione stradale. L'atto autorizzatorio deve avere per oggetto solo valutazioni tecniche relative allo stato della strada ed alla sua conservazione, escludendo il giudizio in ordine al traffico veicolare ed alla sicurezza della circolazione, rimesso alla competenza del Prefetto.

Alla Provincia, a cui compete il rilascio dell'autorizzazione, è demandata la valutazione sulla compatibilità della manifestazione in merito al traffico, alla sicurezza e fluidità della circolazione, all'ordine pubblico e alla sicurezza degli spettatori, mentre il nulla osta degli Enti proprietari delle strade ha per oggetto una valutazione esclusivamente tecnica della compatibilità della gara con la conservazione della strada, nonché con le esigenze di tutela dell'incolumità dei concorrenti in relazione allo stato del fondo stradale anche in ragione di situazioni particolari legate al relativo sviluppo plano- altimetrico.

Di conseguenza gli organizzatori devono obbligatoriamente inoltrare la domanda per il rilascio dell'autorizzazione, oltre che alla Provincia, alla Questura di Nuoro, competente per il territorio provinciale, e, in particolare, alla Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Nuoro, che, sulla base dell'autorizzazione concessa, provvederà al rilascio dell'ordinanza di sospensione temporanea del traffico veicolare, qualora lo ritenga necessario ai fini di garantire la sicurezza della circolazione (art. 7-bis del nuovo Codice della Strada). Tale ordinanza è da ritenersi condizione sospensiva di validità della autorizzazione provinciale.

Nel caso di competizioni motoristiche su strada ai sensi dell'art. 68, co. 2, del T.U.L.P.S. e ai sensi dell'art. 9, co. 4, del Nuovo Codice della Strada, l'autorizzazione è subordinata al rispetto delle norme tecnico sportive e di sicurezza vigenti e all'esito favorevole del collaudo del percorso di gara e delle attrezzature relative, effettuato da un tecnico dell'ente proprietario della strada, assistito dai rappresentanti dei Ministeri dell'Interno, delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, unitamente ai rappresentati degli organi sportivi competenti e dei promotori. Pertanto per le autorizzazioni relative alle competizioni motoristiche, i promotori devono richiedere il nulla osta per la loro effettuazione al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, allegando il preventivo parere del C.O.N.I.; inoltre dovranno sentire le federazioni nazionali sportive competenti e dandone tempestiva informazione all'autorità di pubblica sicurezza. Il collaudo del percorso può essere omesso quando, anziché di gare di velocità, si tratti di gare di regolarità per le quali non sia ammessa una velocità eccedente i 50 km/h, in caso di percorsi su strade aperte al traffico, e gli 80 km/h, in caso di percorsi su strade chiuse al traffico. Il collaudo stesso è sempre necessario per le tratte in cui siano consentite velocità superiori a detti limiti.

Nel caso in cui una competizione sportiva motoristica su strada sia qualificabile come ''pubblico spettacolo'', in quanto è prevista la presenza di pubblico, sarà necessario la convocazione della Commissione Provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo (C.P.V.L.P.S.), la quale avrà il compito di valutare le misure messe in campo per la sicurezza del pubblico; essa lavora in collaborazione con il collegio tecnico di cui all'art. 9 del Nuovo Codice della Strada, deputato alla verifica dei dispositivi di sicurezza più specificatamente attinenti alla competizione sportiva (percorso, attrezzature funzionali, incolumità dei concorrenti). Nel caso in cui il percorso di gara interessi il territorio di più province - e quindi ricada sotto la competenza di varie commissioni di vigilanza - ciascuna commissione renderà il proprio parere relativamente al tratto di propria competenza.

Costi

Spese di istruttoria pari a euro 150,00 - assolvimento dell'imposta di bollo pari a euro 32,00 (di cui euro 16,00 per l'istanza e euro 16,00 per il provvedimento), salvo i soggetti esenti ai sensi di legge.

Documenti da presentare

La richiesta di autorizzazione per manifestazioni sportive competitive, che interessino più Comuni e/o strade della Provincia, deve essere inoltrata al Protocollo provinciale almeno 30 giorni prima della data di svolgimento della competizione, esclusivamente via Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) al seguente indirizzo: protocollo@pec.provincia.nuoro.it.

Alla domanda debbono essere allegati:

  • ricevuta di versamento per spese di istruttoria pari a euro 150,00;
  • dichiarazione di assolvimento dell'imposta di bollo pari a euro 32,00 (di cui euro 16,00 per l'istanza e euro 16,00 per il provvedimento), oppure autocertificazione di possesso dei requisiti per l'esenzione ai sensi di legge;
  • copia del contratto di assicurazione di cui all'art. 3 della legge 24 dicembre 1969, n. 990 in corso di validità, che copra anche la responsabilità dell'organizzazione e degli altri obbligati per i danni comunque causati alle strade e alle relative attrezzature;
  • descrizione dettagliata del percorso interessato dalla manifestazione, specificando elenco delle strade interessate, planimetria, cronotabella, luogo e ora di ritrovo e di arrivo;
  • nulla osta degli enti proprietari delle strade e dei Comuni competenti ovvero copia della richiesta dei nulla osta, corredata della documentazione comprovante l'avvenuta presentazione della domanda (ricevuta di protocollo e/o ricevuta di consegna della PEC);
  • dichiarazione relativa all'approvazione della gara da parte della competente Federazione sportiva nazionale;
  • nulla osta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti appositamente richiesto dai promotori della manifestazione previo il parere del Coni (per le gare motoristiche);
  • eventuali altri documenti richiesti dagli uffici competenti.

Copia della domanda deve essere obbligatoriamente inviata:

  • alla Questura di Nuoro (come prescritto anche dall'art. 123 del Regolamento di attuazione del TULPS);
  • alla Prefettura - Ufficio Territoriale di Governo di Nuoro, che, sulla base dell'autorizzazione concessa provvederà al rilascio dell'ordinanza di sospensione temporanea del traffico veicolare, qualora lo ritenga necessario ai fini di garantire la sicurezza della circolazione (art. 7-bis del Nuovo Codice della Strada);
  • ai Sindaci del Comune o dei Comuni interessati dalla competizione;
  • agli Enti proprietari della strada interessata dalla manifestazione, ai fini del rilascio del prescritto nullaosta.

Termini per la presentazione

Almeno 30 giorni prima della data di svolgimento della manifestazione.

Incaricato

-

Tempi complessivi

-

Note

Sono esentate dall'assolvimento dell'imposta di bollo:

  • le associazioni dichiarate O.N.L.U.S. ai sensi dell'art. 10 del D.Lgs. 4/12/1997, n. 460;
  • le Federazioni sportive ed Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI (art. 27-bis della Tabella B allegata al DPR 26/10/1972, n. 462).

Non sono invece esentate le associazioni sportive dilettantistiche di cui all'art. 90 della Legge 289/02.

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Manifestazioni sportive su strada
Indirizzo:
Telefono: -
Fax: -
Email:
Email certificata:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto